Cerimonia di premiazione del Concorso “La Nuova Carta dei Diritti della Bambina”.

28 Settembre 2019

Sabato 28 Settembre 2019 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Polo 3 “G. Galilei” di Casarano, si è svolta la Cerimonia di premiazione degli alunni partecipanti al Concorso “La Nuova Carta dei Diritti della Bambina”, indetto dalla sezione Fidapa BPW-italy di Casarano nell’Aprile scorso.
Il concorso, inerente al Tema Nazionale: “Carta dei Diritti della Bambina – Educare alla Parita’ e al Contrasto della Violenza”, ha coinvolto gli studenti e le studentesse delle scuole primarie (classi terze, quarte e quinte elementari) e secondarie di I grado (tutte le classi) dei Comuni di Casarano – Polo 2 e Polo 3, Matino, Alliste, Racale e Collepasso, i quali, con grande entusiasmo, hanno realizzato disegni ed elaborati sul tema dei diritti della bambina, dimostrando altresì di aver riflettuto ed analizzato i principi fondanti la Carta stessa. Questo è l’obiettivo del Concorso voluto dalla sezione Fidapa di Casarano: sensibilizzare, informare e possibilmente formare le ragazze e ragazzi ad un’educazione all’affettività, alla preparazione della e alla femminilità, sempre in relazione e nel rispetto di entrambi i generi sin dalla prima infanzia, in base alla loro specificità e alla consapevolezza dei diritti, al fine di agevolare un percorso educativo e formativo.
Il programma ha visto i saluti della Presidente Fidapa BPW-italy di Casarano Anna Maria Tunno, dell’Assessore alla Cultura Matilde Macchitella in rappresentanza del Comune di Casarano, della Dirigente dell’Istituto Comprensivo Polo 3 “G. Galilei” Rita Augusta Primiceri, socia della stessa sezione e la premiazione degli studenti.

“La Carta dei Diritti della Bambina”, presentata ed approvata durante il Congresso della BPW Europa nel 1997 a seguito della drammatica condizione femminile denunciata a Pechino nella Conferenza mondiale sulle donne del 1995, deve essere letta come una premessa fondamentale per l’affermazione e la tutela dei diritti delle donne fin dalla nascita. La bambina deve essere aiutata e formata in modo che possa crescere nella piena consapevolezza dei suoi diritti e dei suoi doveri contro ogni forma di discriminazione. Essa è un documento di analisi e di riflessioni attuali e pertinenti, che propone spunti di crescita e di condivisione sempre nel senso del massimo rispetto delle norme di diritto contenute nella Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo e nella successiva Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, nonché di tutte le fonti giuridiche connesse al tema.
Rappresenta un atto avente efficacia contrattuale tra le parti che ne condividono i concetti fondanti e non vincolante come una Legge Ordinaria, essendo un’enunciazione di principi di valore morale e civile, predisposta per promuovere la parità sostanziale fra i sessi, la valorizzazione delle differenze tra ragazzi e ragazze e il superamento degli stereotipi che limitano la libertà di pensiero e di azione in età adulta.
L’associazione femminile FIDAPA BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) è un movimento di opinione indipendente, non ha scopi di lucro, persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione ed ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, autonomamente o in collaborazione con altri Enti, Associazioni ed altri soggetti.
La FIDAPA BPW è un’influente organizzazione non governativa, accreditata presso ONU, FAO, UNESCO, CONSIGLIO D’EUROPA e altri organismi internazionali, è composta in Italia da 11.500 Socie, articolata in 300 Sezioni distribuite su tutto il territorio Nazionale ed appartiene alla Federazione americana IFBPW Business and Professional Women nata nel 1919.